L’Associazione S.S. Lazio Motociclismo, ideatrice dell'evento Giubilare insieme alla FMI (Federazione Moticiclistica Italiana). L’amico Mario, presidente dell’associazione, mi invita a Roma per l’occasione. Per una rappresentanza di dodici persone sono riservati posti nel reparto speciale alla destra del pontefice…. io uno dei dodici … in prima fila.


.... mostro la crocetta.

…per l’occasione decido di realizzare una piccola croce in legno da donare al Santo Padre. Con l’aiuto dell’amico Mario, gridando all’unisono semplicemente il suo nome, riusciamo ad attirare la sua attenzione … gli mostro la crocetta riposta in una busta trasparente con un foglietto giallo con scritto semplicemente “prego per te!!!”. Il papa sorride e con un gesto chiede conferma se era per lui, gli grido che l’ho realizzata per Lui pregando per Lui. “Francesco” sorride…la crocetta le viene consegnata ... ringrazia con un gesto quasi di benedizione …l’amico chiede un rosario per me … la richiesta sembra caduta nel nulla … invece … dopo un poco un addetto al seguito ritorna indietro consegnandomi a nome del papa un meraviglioso e speciale rosario. GIORNATA INDIMENTICABILE. GRAZIE “FRANCESCO”. GRAZIE MARIO!!!

..ma ho visto e vissuto anche questo. Ore 6.00, i clochard: protetti da cartoni, a due passi da Piazza San Pietro….pellegrini che passano a pochi metri….osservo…non uno sguardo di “misericordia”, “compassionevole”…forse qualche sguardo mi è sfuggito…ma di sicuro non ho visto nessuno avvicinarsi a loro con una mano tesa…..ma di fronte bar pieni di gente con cappuccini e bocche piene di brioches!!! (volutamente non ho scattato foto). Al mio fianco nel reparto speciale: siamo entrati per primi in questo spazio….poco dopo l’arrivo di un’altra rappresentanza: la FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica). Genitori e accompagnatori di bimbi dal destino tragicamente segnato…. con la bocca protetta da mascherine …i loro palloncini bianchi…alcuni genitori vestiti da clown con nasi finti (uno donato poi al papa)…al transito del papa questi bimbi presi dalla scorta per ricevere un carezza e bacio del papa (nella speranza???). Ma la mia prima forte commozione accompagnata dal sempre “ma perché Padre???” è stata vinta dalle grida di gioia e sorrisi dei genitori….e ho pensato alle parole di una preghiera di Benedetta Bianchi Porro che spesso ripeto: “Un giorno capiremo il perché di ogni cosa!”. Questa è l’esperienza che più ha lasciato un segno nel mio cuore: non la commozione per i bimbi malati ….ma la gioia, le grida, la festa, i nasi finti dei genitori vestiti da clown …i palloncini bianchi…LA SPERANZA...LA FORZA DELLA FEDE!




-.-.-.-.-.- I momenti più significativi dell'incontro con papa Francesco -.-.-.-.-.-

Anna, per conto dell'Associazione Lazio Motociclismo, ha donato il casco appositamente disegnato per l'evento. Chiede al pontefice di benedire una crocetta Tau da me donatale.



Le fasi dell'avvicinamento di "Francesco" alla nostra postazione. Io e l'amico Mario cerchiamo di attirare la sua attenzione per potergli donare la crocetta appositamente fatta da me per Lui.





Il pontefice riceve la crocetta. Segue fra noi due uno scambio di saluti, parole e ringraziamenti.
Il culmine dell'emozione!!!







I reciproci doni: la crocetta e il rosario


Pagina del sito: http://www.brunoraineri.it/home.htm